moldavia blog | moldova forum | La Zucca della discordia, un racconto semiserio sulla Transnistria

Attenzione: “Ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale”…..

Nella campagna prossima alla località di Varnita (nei pressi di Bender), che è divisa in due dall’immaginaria linea di confine tra Moldova e Transnistria, due agricoltori quest’anno han deciso di seminare entrambe la zucca (quella che in rumeno è conosciuta col nome di bostan ed in russo come tiukva – тыква) ma uno ha il suo pezzettino di terra in Moldova e l’altro in Transnistria perchè proprio lì nel 1992 venne “inventato” un confine tirando una riga alla bene e meglio su una vecchia mappa sovietica…
Fin quì vi chiedere che c’è di strano, ma lo strano è che proprio il giorno della raccolta i due agricoltori arrivando contemporaneamente sui loro campi scorgono da lontano una zucca immensa, da Guinness dei primati!!!
Camminando in direzione di questo prodigio della natura i due si accorgono che la mega-zucca è nata ed è cresciuta a dismisura proprio dove ci sono i paletti del catasto agrario che divide le loro proprietà ma sopratutto dove sorgono anche i paletti di “frontiera”!!!
E la zucca è lì, proprio in mezzo, metà in Moldova e metà in Transnistria…
Proprio un bel casino!!!
Ciascuno dei due agricoltori vorrebbe rivendicare la proprietà della zucca ma questa non è solamente una vicenda privata tra di loro e ben presto diventa una questione di Stato dopo che il primo informa le autorità di Chisinau (che chiamano immediatamente Bruxelles) mentre il secondo chiama il Soviet Supremo a Tiraspol (che immediatamente informa il Cremlino a Mosca)…
Apriti cielo!!!
In men che non si dica intorno alla zucca della discordia si precipitano militari, giornalisti e televisioni di diversi paesi nonchè una gran folla di curiosi tenuti sotto controllo dalle guardie di frontiera.
Fin da subito la cosa certa che traspare dalle prime dichiarazioni ufficiali è che la zucca non sarà divisa in due ma bensì “gestita” a livello diplomatico…
Moldova e Transnistria vengono immediatamente escluse dalla trattativa perchè la zucca non è ne un problema tra privati, ne un problema tra Stati, è bensì un problema tra est e ovest, un problema strategico che deve essere discusso solo da Unione Europea e Russia!
In mezzo a tutto sto casino che continua a aumentare intorno alla zucca arrivano anche i rappresentanti di EU e Russia che iniziano due improvvisati comizi politici rivolgendosi entrambe ai popoli delle sponde a loro contrapposte…
Il rappresentante dell’UE proclama: popolo transnistriano, vi lasciamo la zucca se venite con noi, potrete viaggiare liberamente in Europa e commerciare senza dogane…
Il rappresentante della Russia proclama: popolo moldavo, vi lasciamo la zucca se venite con noi, se non venite con noi vi taglieremo il gas, espelleremo tutti i moldavi che lavorano in Russia e boicotteremo tutti i vostri prodotti agricoli…

Due metodi diametralmente opposti per imbonire la gente…

 

Immagine

Informazioni su alfredolorenzoferrari

Sono agente e guida di viaggi, nel 2007 ho creato la prima ed unica agenzia turistica e di consulenza italiana nella Repubblica Moldova che offre ogni tipo di servizio alla clientela italiana desiderosa di conoscere questo paese del sud est europeo. Potete contattarmi tramite il mio sito https://www.chisinau-kishinev.com oppure chiamando lo 00373/79679434 (anche tramite whatsapp e/o viber)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...